Glycyrrhiza glabra

Liquirizia comune

Glycyrrhiza glabra

Descrizione

Pianta perenne, suffruticosa, con lungo rizoma che produce numerosi germogli laterali, dalla scorza marrone e polpa giallastra e succosa; fusti eretti, flessuosi, scanalati, ramosi; da glabrescente a pubescente. Altezza 40÷100 cm.
Le foglie sono alterne, con picciolo pubescente, imparipennate (2÷8 paia) stipolate, ovato-lanceolate ad apice arrotondato, spesso con breve mucrone. La pagina superiore è glabra, quella inferiore glanduloso-glabrescente, hanno nervatura centrale evidente e 6÷10 paia di nervature laterali, il margine è intero.
All’ascella delle foglie del caule si sviluppano le infiorescenze in racemi brevi, che sono più corti delle foglie di appoggio.
I fiori peduncolati, nascono all’ascella di sottili brattee membranacee; il calice è campanulato glanduloso, diviso in 4 segmenti lanceolati. La corolla è simmetrica, blu-violetta a volte biancastra sfumata di viola; lo stendardo ellittico, acuto, attenuato alla base > delle ali e della carena. Le ali sono lanceolate, ottuse all’apice auricolate alla base; la carena è semiellittica e apicolata all’apice.
I frutti sono legumi ellittici (12÷16 mm), coriacei, glabri o con poche setole, brunastri, compressi, contenenti 2÷6 semi subsferici scuri.

Principali Fonti: Infoflora e Wikipedia

Attenzione: Qualsiasi applicazionie farmaceutica e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

it_IT