Peucedanum oreoselinum

Imperatoria apio montano

Peucedanum oreoselinum

Descrizione

Pianta erbacea perenne, con odore di prezzemolo, glabra e verde, alta 30-60 cm, con radice a fittone verticale o obliqua, con polpa bianca e guaine nerastre
Fusto eretto, pieno e solido, striato, spesso rossastro, poco ramificato nella metà superiore
Foglie verdi sulle due facce, con lunghi piccioli divaricati e flessuosi, che si uniscono al fusto con una grossa guaina; le inferiori a contorno triangolare ovato, 2-3pennatosette con divisione primaria ad angolo retto rispetto al rachide, e segmenti ultimi pennato-partiti o ovato-triangolari, con 3-5 lobi, lamina triangolare appena mucronata e lunga almeno il doppio del picciolo; le foglie del caule più piccole, triangolari, 2-3 pennatosette.
Infiorescenza ad ombrella di ombrelle a 15-30 raggi uguali o poco diversi tra loro, leggermente allargati alla base, involcuro con dieci brattee e bratteole lineari-lanceolate, riflesse, erbacee.
Ombrellette con 15-30 fiori attinomorfi, dialipetali di piccole dimensioni, a cinque elementi; calice con piccoli denti triangolari verdastri; petali bianchi a contorno suborbicolare, smarginati, ripiegati; stilopodio largo e conico; stili divergenti e bruscamente ristretti nella parte apicale, più lunghi dello stilopodio; ovario infero bicarpellare.
Il frutto, suborbicolare, smarginato alla sommità, è uno schizocarpo che si divide in due mericarpi (acheni) alati di colore rosso-bruno.

Forma Biologica

H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Periodo Fioritura

Luglio - Settembre

Etimologia

Il nome del genere Oreoselinum deriva dal greco "ores" = montagna e e "sélinon" che è l'antico nome del sedano, prezzemolo, per il suo habitat. L'epiteto specifico dal latino "niger, -ra, -um", nero, in riferimento alle guaine nere della radice.

Ambiente e Distribuzione

Pianta che predilige prati aridi, magri e pascoli sassosi, tendenzialmente acidi; si ritrova in schiarite e margini di boscaglie calde fino a 1200 m.

Distribuzione Globale

Europ.-Caucas. - Europa e Caucaso. Sudsiber. - fascia arida della Siberia meridionale: di solito piante steppiche.

Mappa di Distribuzione

Proprietà ed Utilizzi

Specie officinale

Pianta alla quale, con P. officinale, P. cervaria e P. ostruntium sono state attribuite proprietà antipiretiche, diuretiche, sudorifere, febbrifughe, antiscorbutiche, emmenagoghe e stimolanti.

Note e Curiosità

Nessuno in particolare
Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Principali Fonti: infoflora e actaplantarum

it_IT