Reseda lutea

Reseda comune

Reseda lutea

Descrizione

Pianta annua o perenne, erbacea, polimorfa, con fusti eretti, angolosi, per lo più ramosi, altezza 20-90 cm.
Foglie basali, generalmente ternate divise in 3-9 segmenti ondulati a e irsuti sul margine.
I fiori su brevi peduncoli, sono riuniti in racemi eretti, hanno calice a 6 sepali, corolle giallo-verdastre formate da 6 petali 3-fidi: i 2 segmenti laterali più larghi di quello centrale.
I frutti sono capsule oblunghe; i semi sono lisci neri e lucenti muniti di caruncola sviluppata.

Forma Biologica

H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie. T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Periodo Fioritura

Giugno - Settembre

Etimologia

Il nome del genere che è anche quello della famiglia, da "resédo": io calmo, io guarisco con riferimento alle proporità medicinali; il nome specifico da "lúteus" giallo: giallognolo, indica il colore dei fiori.

Ambiente e Distribuzione

Massicciate ferroviarie, bordi delle strade, incolti, zone ruderali, macerie, su terreni gessosi e calcarei 0÷1.500 m s.l.m.

Distribuzione Globale

Europ. - Areale europeo. Subcosmop. - In quasi tutte le zone del mondo, ma con lacune importanti: un continente, una zona climatica,...

Mappa di Distribuzione

Proprietà ed Utilizzi

Specie officinale

Buona mellifera, un tempo era utilizzata come pianta vulneraria e diuretica e nei secoli scorsi, veniva impiegata per colorare i tessuti.
Con l'infusione in acqua bollente delle foglie essiccate all'aria, si otteneva un bel colore giallo oro.

Note e Curiosità

La dispersione dei semi è aiutata da uccelli e formiche.
Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Principali Fonti: infoflora e actaplantarum

it_IT