Stachys recta

Stregona gialla

Stachys recta

Descrizione

Fusti arcuato-ascendenti, alti fino a 40-50 cm, glabrescenti; foglie glabre, quasi intere, flessuose, strette e sul caule sempre più sottili verso l’alto fino a 2 mm di larghezza; infiorescenza in verticillastri di 4-6 fiori bianco-crema con sfumature giallastre e punteggiati di rosso alla fauce e sul labbro inferiore; calice irsuto a denti subuguali e lungo circa quanto il tubo della corolla.

Forma Biologica

H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Periodo Fioritura

Giugno - Ottobre

Etimologia

Il nome generico di origine greco significa “spiga”, l'epiteto (dal latino) è riferito all'infiorescenza che appare “eretta - dritta”.

Ambiente e Distribuzione

Anfratti rocciosi e soprattutto pietraie di serpentino.

Distribuzione Globale

Medit.-Mont. - Specie con areale simile a quello delle Steno-mediterranee oppure delle Euri-mediterranee, ma limitatamente alle zone montane.

Mappa di Distribuzione

Proprietà ed Utilizzi

Le "Stachys" sono chiamate in volgare "Erbe stregone" per l'alone di mistero di cui hanno sempre goduto. Almeno in Toscana "S. recta"* veniva utilizzata (e si utilizza ancora, visto che al mercato di Pistoia si vende anche adesso essiccata in sacchetti) per "lavare la paura". Chi aveva subito uno stress emotivo veniva sottoposto ad abluzione con acqua in cui era stata bollita l'"Erba della paura" mentre si recitava una preghiera rituale. Se il liquido si addensava la paura se n'era andata!... *per alcuni si trattava di "S. annua"

Note e Curiosità

Il “locus classicus” è rappresentato dal Monteferrato (PO) in cui è stata descritta da Fiori A. nel 1910 sub. “Stachis fragilis” Vis. f. “serpentini”.
Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Principali Fonti: infoflora e actaplantarum

it_IT