Verbascum densiflorum

Verbasco falso barbasso

Verbascum densiflorum

Descrizione

Simile a V. thapsus, ma diametro del fiore 3-4(-5) cm. Corolla non punteggiata all’interno. Stami inferiori più lunghi, con antere lunghe 3-5,5 mm. Stigma a forma di clava, decorrente sullo stilo. Pedicelli lunghi 3-15 mm, liberi per tutta la lunghezza.

Forma Biologica

H bienn - Emicriptofite bienni. Piante a ciclo biennale con gemme poste a livello del terreno.

Periodo Fioritura

Giugno - Settembre

Etimologia

Il nome generico è quello usato da Plinio, forse deriva dal latino “barbascum” = barba, per l'aspetto dei filamenti staminali

Ambiente e Distribuzione

Incolti, bordi stradali, campi, ambienti ruderali; pianta che tollera una vasta gamma di condizioni, compresi i terreni aridi e sassosi. Generalmente fra 0÷1.700 m s.l.m. raramente sino a 2.200 m.

Distribuzione Globale

Europ.-Caucas. - Europa e Caucaso.

Mappa di Distribuzione

Proprietà ed Utilizzi

Nessuno in particolare

Note e Curiosità

Nessuno in particolare
Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Principali Fonti: infoflora e actaplantarum

it_IT