Verbascum nigrum

Verbasco nero

Verbascum nigrum

Descrizione

Altezza: 30-100 cm. Grappolo semplice o leggermente ramoso alla base. Foglie ovali-lanceolate, crenate, verde scuro sopra, grigio-tomentose sotto, le superiori sessili, le inferiori lungamente peduncolate. Fiori 2-5, pedicello lungo 5-12 mm, due volte più lungo del calice. Corolla giallo brillante, gen. viola alla base, diametro 1,5-2,5 cm. Stami con peli lanosi di colore viola-violaceo; stigma con testa subglobosa.

Forma Biologica

H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Periodo Fioritura

Giugno - Agosto

Etimologia

Verbascum: [Scrophulariaceae] da verbascum, pianta citata da Plinio che la accosta al gr. phlomis e enumera tre specie, variamente identificate (Verbascum album, forse Verbascum thapsus; Verbascum nigrum o foemina, forse Verbascum nigrum; Verbascum silvestre, forse Phlomis fruticosa o Verbascum blattaria). L’etimologia è assai discussa: è stato collegato a barba, per le foglie pelose, verber verga, verpa membro virile, verbum parola, formula magica; nessuna di queste spiegazioni è soddisfacente. La maggioranza degli autori, sulla base del suffisso -asco, pensa a un prestito ligure, dunque a un’origine preindoeuropea; Wiczak lo accosta invece al nome del verbasco in varie lingue iraniche del Pamir žirmesk, yermesk, ramesk, che fa risalire a un antico iranico *gari-masca-, equivalente all’antico latino *ver-mascum, con il passaggio a verbascum a causa del collegamento per etimologia popolare a verbum. Mentre la seconda parte rimane non spiegata, la prima parte andrebbe collegata al protoindoeuropeo gwrHi-/gwerHi- montagna nigrum: da niger nero:(Juglans, Carex, Pinus, Populus, Verbascum) per la presenza di organi nerastri

Ambiente e Distribuzione

Sentieri; termofili / coll.-mont.(-subalp.)

Distribuzione Globale

Europ. - Areale europeo.
Eurosiber. - Zone fredde e temperato-fredde dell'Eurasia.
Sudsiber. - fascia arida della Siberia meridionale: di solito piante steppiche.

Mappa di Distribuzione

Proprietà ed Utilizzi

Nessuno in particolare

Note e Curiosità

Nessuno in particolare
Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Principali Fonti: infoflora e actaplantarum

it_IT